secondo

Cestini di pollo e funghi con crema di mascarpone e melograno

dsc_9426

Altro mese, altro contest, meno male che ci sono le ragazze di Sei in Cucina con le loro sfide a tenermi in allenamento e anche questa volta ho colto l’occasione e partecipo al contest che vede come protagonista il mascarpone.

Ho pensato una besciamella morbida di mascarpone e melograno, da abbinare a dei cestini di pollo e funghi.

Cestini di pollo e funghi con crema di mascarpone e melograno

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Tempo totale: 35 minuti

Porzione: per 4 persone

Cestini di pollo e funghi con crema di mascarpone e melograno

Ingredienti

    Per i cestini:
  • 300 g di petto di pollo
  • 100g di funghi misti surgelati
  • mezzo scalogno
  • 1 confezione di pasta fillo
  • olio evo
  • sale & pepe q.b.
    Per la crema di mascarpone e melograno:
  • 200g di mascarpone
  • 30g di farina 00
  • 30g di burro
  • il succo di mezzo melograno
  • 20ml di limone

Istruzioni

  1. Tagliare il pollo a piccoli tocchetti e stufiamolo leggermente assieme a funghi e cipolle per circa 5 minuti, aggiustiamo di sale e pepe; se è il caso, riduciamo la dimensione del composto tagliandolo con un coltello su di un tagliere.
  2. Accendiamo il forno a 180 gradi in modalità statica.
  3. Prendiamo la pasta fillo e posizioniamola dentro dei pirottini di alluminio in modo da creare dei cestini, mettiamo all'interno la farcia di pollo, condiamo con un filo d'olio e chiudiamoli.
  4. Inforniamo, ricordandoci di coprirli con della carta forno per evitare che in cottura secchino troppo o si brucino, cuciniamoli per 20 minuti.
  5. Nel frattempo prepariamo la crema procedendo così: in un pentolino sciogliamo il burro, mettiamo la farina e mescoliamo energicamente, aggiungiamo il mascarpone, il succo di melograno e il limone, mescolando fino a raggiungere la densità voluta, aggiustiamo di sale e facciamo raffreddare.
  6. Sforniamo i cestini e lasciamoli intiepidire, sformiamo e serviamo, accompagnati dalla crema.
Recipe Management Powered by Zip Recipes Plugin
https://www.antonellaganci.ifood.it/2016/11/cestini-di-pollo-e-funghi-con-crema-di-mascarpone-e-melograno.html

dsc_9421

dsc_9437

 

Bon Apetit!

 

Zucchina tonda alla siciliana

Una delle regine dell’estate è proprio la zucchina.

Questa sua variante, dalla forma sferica ed elegante, si presta perfettamente come contenitore di molteplici e gustosi ripieni, oggi vi propongo la mia versione alla siciliana.

Zucchina tonda ripiena alla siciliana

Tempo di preparazione: 1 ora

Tempo di cottura: 50 minuti

Tempo totale: 1 ora, 50 minuti

Zucchina tonda ripiena alla siciliana

Ingredienti

  • 4 zucchine tonde
  • 400 g di pane raffermo
  • 200 ml di latte
  • 2 uova
  • 80 g di tonno sott'olio
  • 150 g di provoletta affumicata
  • 4 acciughe sott'olio
  • 50 gr di pomodori secchi sgocciolati
  • 2/3 foglie di menta fresca
  • sale e pepe q.b.
  • olio e.v.o.

Istruzioni

  1. Mettiamo il pane raffermo a bagno nel latte per circa mezz'ora e strizziamo
  2. Lavare le zucchine e svuotarle, posizioniamole in una teglia da forno leggermente oleata, mettiamo un filo d'olio dentro ognuna, sale e pepe
  3. In un mixer mettiamo tutti gli ingredienti spezzettati (acciughe, uova, pomodori secchi, tonno, menta, provoletta e il pane strizzato), facciamo andare per un minuto, versiamo in una ciotola e finiamo di amalgamare, aggiustiamo di sale
  4. Riempiano le zucchine precedentemente svuotate e irroriamole con dell'olio, copiamole con il loro cappello e chiudiamo la teglia con dell'alluminio.
  5. Cuciniamo in forno ventilato, posizionando la teglia a mezza altezza, per 45 minuti a 180°, togliamo l'alluminio e accendiamo il grill per per circa 3/4 minuti facendo attenzione a non bruciare i coperchi
  6. Servire caldo
Recipe Management Powered by Zip Recipes Plugin
https://www.antonellaganci.ifood.it/2016/06/zucchina-tonda-alla-siciliana.html

zucc-ripiena

 

 

Bon Apetit!

 

Sheperd’s Pie

 

Lo scorso week end sono stata a Londra per seguire una parita del torneno delle Sei Nazioni della nazionale italiana di rugby XV e una delle cose che mi piace mangiare lì è la classicissima Sheperd’s Pie, letteralmente la torta del pastore.

Anticamente era l’unico pasto che i pastori inglesi portavano con se’ quando uscivano per intere giornate a pascolare le greggi, essendo ricco di nutrienti costituiva un pasto unico molto energetico; adesso questo piatto è entrato nella tradizione culinaria inglese, tipico della stagione invernale.

Avendo a disposizione delle cavie perfette, ovvero i miei amici di corso di cucina, ho deciso di prepararla per loro2015-02-22 14.15.10-2

Passiamo alla preparazione

Ingredienti:  (6 persone)

Per il ripieno:
500g di agnello di buona qualità macinato
1 cipolla rossa
1 barattolo da 400gr di polpa di pomodoro
2 carote
250 ml di brodo vegetale
2 bastoncini di sedano
sale e pepe nero appena macinato
2 spicchi d’aglio
un mazzetto di rosmarino fresco
Per il purè:

1.5kg patate farinose
latte parzialmente scremato 150ml
sale e noce moscata q.b.
50gr di parmigiano grattuggiato
una grande noce di burro

Sbucciare e tritare grossolanamente la cipolla e le carote, sedano, gli spicchi d’aglio, il rosmarino; scaldare una padella a fuoco medio, aggiungere l’olio d’oliva e cuocere per 8 a 10 minuti mescolando di tanto in tanto, fino a quando saranno ammorbidite.

Abbassare la fiamma, aggiungere il trito di agnello, e cucinare per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.
Togliere il liquido in eccesso dalla padella, aggiungere il pomodoro.

Versare il brodo, correggere di sale e pepe e mescolare bene, quindi portare ad ebollizione.
Ridurre a fuoco lento, tenendo il coperchio leggermente socchiuso e lasciate cuocere per 1 ora, fino a raggiungere la consistenza di un ragù stretto.

Io in questo caso ho optato per un pezzo di carne intero e, dopo cotto identicamente al macinato, filacciato a mano, così2015-02-21 19.53.50-2

2015-02-21 19.53.57-2
liquido di cottura

separando il liquido di cottura che userò per farlo cucinare in forno.
Prepariamo il purè.

Sbucciare le patate, tagliarle a metà e quarti seconda delle loro dimensioni, e metterle in una pentola di acqua
salata e bollente, cucinare per circa 15 minuti finché si sarranno intenerite.
Scolare e schiacciare in una ciotola, aggiungere il latte, il burro, il parmigiano, la noce moscata e sistemare di sale e pepe e ridurre ad una crema liscia.

2015-02-21 19.54.28-2
Per assemblare e cuocere:

Preriscaldare il forno a 180 ° C.
Prendere una larga teglia da forno, mettere l’agnello e infine prendere una sac à poche, riempirla con il purè e mettere una bocchetta larga, così da ricoprire l’agnello.

2015-02-21 19.56.22-22015-02-21 19.58.49-2 2015-02-21 20.07.48-2Irrorare con dell’olio d’oliva, quindi cuocere in forno caldo per 30 minuti, terminare con 3 minuti di grill per dorare la superficie, stando attenti a non bruciarlo,

2015-02-21 20.58.37-22015-02-21 20.58.29-2

 

   bon apetit!

 

Polpettine di maialino nero dei Nebrodi con verdure al forno

x (9 di 13)

Altro must della mia cucina: le polpette.

Queste in particolare hanno la caratteristica di essere fatte con una carne particolarmente buona, il maialino nero dei Nebrodi, tipico delle zone montane del parco dei Nebrodi in provincia di Messina.

Essendo mio padre originario di quelle zone, spesso mi trovo a passare i week-end lì e ne approfitto per acquistare dei prodotti che difficilmente troverei in città.

Uno di questi è proprio la carne di questo animale, pregiata e di difficile reperimento e si utilizzano, tanto per il consumo fresco quanto per la produzione di salumi.

Tali carni pur presentando un quantitativo di grasso maggiore rispetto a quelle dei suini chiari, sono decisamente di qualità superiore, in particolare hanno un contenuto maggiore se non prevalente di colesterolo HDL cosiddetto “buono“, che svolge un’importante azione protettiva per l’organismo umano, inoltre sono più ricche in ferro e lo si nota dal colore rosso intenso, hanno una maggiore capacità di ritenzione idrica, il che si traduce in una resa qualitativa migliore nella cottura ed anche nella preparazione di salumi, infine presentano un’ottima consistenza al taglio. (http://www.trattoriaborrello.it)

Detto questo, passiamo ai fornelli:

Ingredienti: (per 4 persone)

500 gr di tritato di maialino

2 uova

100 gr di pangrattato

una cipolletta fresca

50 gr di parmigiano

un cucchiaio di aceto balsamico nero

un cucchiaino di senape e uno di salsa worchestershire (se sono di vostro gradimento)

sale e pepe nero q.b.

per le verdure:

400gr di patate

400gr di zucchine

un cucciaio di paprika dolce

uno spicchio d’aglio in camicia

sale, pepe q.b.

olio e.v.o.

Procedimento:

Tagliamo la cipolletta fresca molto finemente e in una capiente ciotola uniamo il resto degli ingredienti, mescolare e amalgamare bene, aggiustiamo di sale e pepe e lasciamo riposare per mezz’ora coprendo con della pellicola in frigo.

Nel frattempo prepariamo le verdure da cucinare al forno, cubettiamo il tutto, condiamo con sale, pepe, lo spicchio d’aglio e spolveriamo con la paprika dolce, irroriamo con olio, mescoliamo e mettiamo in una teglia abbastanza grande da poter successivamente aggiungere le polpette per la cottura.

Accendiamo il forno a 180°, mettiamo la teglia in basso nel forno, copriamola con dell’alluminio o con un foglio di carta silicone e procediamo con la cottura per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto per evitare che si attacchino al fondo della teglia e si brucino (anche se a me piacciono moltissimo abbrustolite!).

Mi raccomando, non dimenticate di coprire la teglia perchè l’umidità che si forma dentro serve proprio per cucinare le verdure, altrimenti risulterebbero secche e dure.

x (12 di 13)    Nel frattempo, prepariamo le nostre polpette, io le ho fatte tonde di circa 5 cm di diametro, ma non è strettamente necessario farle così.x (11 di 13)

Trascorsi i 20 minuti della cottura delle verdure, estraiamo la teglia e aggiungiamo le nostre polpette, disponendole al centro della teglia, copriamo nuovamente e mettiamo a metà altezza del forno, sempre a 180° per 15 minuti, trascorsi i quali verifichiamo la cottura delle polpette , scopriamo la teglia e completiamo la cottura per altri 5 minuti.

Io consiglio di servirle ben calde, sono squisite!

Potreste accompagnare queste polpette con una salsa di cipolle in agrodolce, o con un’insalata di pomodori.

Bon apetit!x (10 di 13)

Pollo al curry a modo mio

x (3 di 3)

 

 

Il pollo: la mia passione, in ogni sua forma e declinazione gastronomica.

Amo cucinarlo in tutti i modi, questa è una delle mie ricette veloci per

una cena leggera.

Il curry, essendo un complesso di sale e spezie, conferisce al pollo un sapore davvero particolare, e non necessita di ulteriore salatura, infatti questa pezia è particolarmente indicata pe condire i piatti di chi soffre di ipertensione, in quanto è povera di sale, ma da’ una sferzata di gusto non indifferente.

 

 

Ingredienti per 2 persone:

200 gr di petto di pollo (intero o a fette non fa’ differenza)

100 gr di farina 00 (oppure farina di mais)

mezzo porro

un cucchiaio di curry in porvere

olio e.v.o.

 

Procedimento:

Tagliare a cubetti il pollo, in una ciotola mettere la farina e panarlo.

Affettiamo il mezzo porro, facciamolo leggermente appassire in padella con l’olio, stando attenti a non bruciarlo, aggiungere il pollo precedentemente panato e il cucchiaoi di curry.

Far saltare in padella per circa 8-10 minuti, finchè non raggiungerete la doratura desiderata e, comunque, fino a cottura totale del pollo.

Servire ben caldo accompagnato magari da un’insalata verde o da una salsa allo yogurth, io nella foto l’ho accompagnato con aceto balsamico e limone, in contrasto è davvero ottimo!

 

Bon apetit!

x (1 di 3)

 

 

1 2

Customized Social Media Icons from Acurax Digital Marketing Agency
CONSIGLIA Crostini con zucca arrosto e Roquefort
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On Google PlusVisit Us On YoutubeCheck Our FeedVisit Us On Instagram